Dario Franceschini

Ministro dei Beni Culturali e del Turismo

Dario Franceschini, nato a Ferrara il 19 ottobre 1958.
Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, già ministro per i Rapporti con il Parlamento e per il coordinamento dell’attività di Governo.

Avvocato civilista, cassazionista. Iscritto al collegio dei revisori contabili.
Scrittore. Autore di diversi romanzi.
Deputato della XVIIesima legislatura dal 15 marzo 2013; eletto in Emilia-Romagna nelle liste PD.

Ex Segretario del Partito Democratico.
Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle Riforme istituzionali nel secondo governo D’Alema e nel secondo governo Amato della tredicesima legislatura.
Deputato dal 2001, è stato componente della Giunta delle elezioni e della Commissione Affari costituzionali della Camera dei Deputati e dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE nella quattordicesima legislatura.
Presidente del gruppo parlamentare l’Ulivo alla Camera dei Deputati da maggio 2006 a ottobre 2007 (quindicesima legislatura).
Vicesegretario del PD e poi Segretario Nazionale.
Presidente del gruppo parlamentare PD alla Camera nella sedicesima legislatura durante la quale è anche componente della commissione parlamentare UE e della delegazione italiana presso il Consiglio d’Europa e l’Unione dell’Europa Occidentale.
Componente della commissione giustizia dal 18 giugno 2012 al 14 marzo 2013.
Vicesegretario nazionale del PPI dal 1997 al 1999, è stato nel 2001 tra i fondatori della Margherita e coordinatore dell'esecutivo nazionale.
Nel 1994 è Assessore alla cultura e al turismo del comune di Ferrara dopo essere stato capogruppo consiliare e consigliere comunale.