> RELATORI / Giovanni Cobolli Gigli

Giovanni Cobolli Gigli

Presidente Federdistribuzione

 
Giovanni Cobolli Gigli, 71 anni è laureato in Economia e Commercio all’Università Commerciale Luigi Bocconi. 
Dal 1973 al 1980 sviluppa la propria attività nell’ambito della Direzione Partecipazioni dell’Istituto Finanziario Industriale di Torino Nel settembre 1980 entra nel Gruppo Editoriale Fabbri-Bompiani-Sonzogno-ETAS.
Diventa Direttore Generale dell’azienda nel 1984 e, a seguito dell’ingresso del Gruppo RCS quale azionista, nel giugno 1991 è nominato Amministratore Delegato dell’area integrata libri Rizzoli.
Nel settembre 1993 passa alla Casa Editrice Mondadori come Amministratore Delegato della capogruppo Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. e Amministratore di numerose società del Gruppo, attivando il rientro in Borsa della Società, l’acquisizione del 100% della Silvio Berlusconi Editore e del 51% di Elenod.
Nel Novembre 1994 entra nel Gruppo Rinascente con la carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo, dove rimane sino al Luglio 2005.  Dal 2003 al 2006 è Presidente di FAID e partecipa alla integrazione con Federcom con la creazione di Federdistribuzione, che raggruppa i più prestigiosi marchi della distribuzione moderna alimentare e non alimentare. Viene nominato Presidente della Juventus F.C. S.p.A. nel Giugno 2006, carica che ricopre fino all’Ottobre 2009. Nel Febbraio 2011 viene rinominato Presidente di Federdistribuzione.
A Settembre 2012 l’Assemblea Straordinaria di Federdistribuzione, attraverso la modifica dello Statuto, gli attribuisce maggiori responsabilità e la gestione diretta di alcune aree / attività / iniziative, su delega del Comitato Esecutivo. Nel mese di Aprile 2014 viene confermato nella carica per un ulteriore triennio.
E’ stato inoltre Vice Presidente Fieg (Federazione Italiana Editori Giornali) ed AIE (Associazione Italiana Editori), membro del CdA di Fininvest, Vice Presidente e Consigliere Confcommercio, membro del Consiglio di Amministrazione di Alpitour, componente del Consiglio di Amministrazione di Auchan, membro del Consiglio Direttivo e Vice Presidente dell’UPA (Ente Pubblicità Associati), membro del Comitato Strategico dell’Università Bocconi, Consigliere di Amministrazione ICE (Istituto per il Commercio Estero), membro del Consiglio Direttivo di Indicod-ECR e A.D.M. (Associazione Distribuzione Moderna), Componente del Comitato Strategico per la Competitività della Regione Lombardia.


Federdistribuzione è espressione della Distribuzione Moderna Organizzata e riunisce e rappresenta, nelle sedi istituzionali, locali, nazionali e comunitarie le imprese distributive operanti nei settori alimentare e non alimentare che svolgono la propria attività attraverso le più innovative formule del commercio moderno. Federdistribuzione si compone di cinque associazioni nazionali che rappresentano un universo articolato di imprese e di multicanalità che si differenziano per dimensioni, forme distributive e merceologie trattate. Le imprese associate a Federdistribuzione nel 2016, hanno realizzato, in base ai dati 2015, un giro d’affari di 63,3 miliardi di euro (di cui 8,4 miliardi di euro in franchising), con una quota pari al 48,9% del totale fatturato della Distribuzione Moderna Organizzata; hanno una rete distributiva di 15.150 punti vendita (di cui 7.450 in franchising) e danno occupazione a 222.500 addetti. Rappresentano, infine, il 29,3% del valore dei consumi commercializzabili.

Buyer e showroom: okay alla transizione graduale

Rivoluzionare ritmi che sono radicati da cinquant’anni in risposta…

Milano vetrina del sistema moda

Al via le sfilate. Sei giorni di eventi all’insegna di un cauto…

I big crescono piu' della manifattura

Le aziende italiane della moda procedono a passo spedito e vantano fondamentali…

Uno sforzo a sostegno del «formato» per competere

Più che del can-can mediatico sulla rivoluzione copernicana delle…