> RELATORI / Claudio Marenzi

Claudio Marenzi

Presidente Sistema Moda Italia

 
Claudio Marenzi nasce ad Arona nel 1962, già nel 1983 entra nell'azienda di famiglia, fondata da padre Giuseppe nel 1948. La sede dell'azienda è a Lesa, sul Lago Maggiore, in provincia di Novara. Herno, l'azienda di famiglia, rimane fino ad oggi saldamente radicata nel suo territorio d'origine.

Claudio Marenzi ha, negli anni successivi, maturato una specifica esperienza diretta in tutti gli ambiti della produzione e della vendita del prodotto.
Il primo approccio è con la produzione e successivamente con l'informatizzazione delle procedure di lavorazione e di taglio. In prima persona – nel 1985 - si occupa della nascita del nuovo insediamento produttivo, sempre a Lesa.

In qualità di responsabile della produzione sviluppa e coordina la nascita di una seconda linea. Negli anni '90 approccia i mercati esteri attraverso un'analisi dettagliata e specifica per posizionare il marchio secondo nuove strategie e visioni lungimiranti, che avranno concrete conferme negli anni a venire.

Verso la fine degli anni '90 crea, all'interno dell'azienda, un segmento dedicato alla produzione di marchi terzi, che richiedevano espressamente la professionalità e l'esperienza dell'azienda di Lesa.

Con il ruolo di Consigliere Delegato mette in atto un'accelerazione sistematica nei settori marketing e comunicazione che hanno permesso a Herno di diventare un brand di riferimento per il capo spalla Made in Italy in tutto il mondo, unendo la passione per il prodotto moda con quella del tutto personale per l'arte contemporanea.

Nel 2007 Claudio Marenzi assume la carica di Amministratore Delegato e nel 2011 quella di Presidente di Herno Spa, dopo aver acquisito nel 2005 quella di Presidente di Classico Italia.

Da sempre sostenitore dell'idea di "sistema", per promuovere un "saper fare" unico al mondo come è quello delle PMI Made in Italy, nel luglio 2013 diventa Presidente di Sistema Moda Italia. Claudio Marenzi nasce ad Arona nel 1962, già nel 1983 entra nell'azienda di famiglia, fondata da padre Giuseppe nel 1948. La sede dell'azienda è a Lesa, sul Lago Maggiore, in provincia di Novara. Herno, l'azienda di famiglia, rimane fino ad oggi saldamente radicata nel suo territorio d'origine.

Claudio Marenzi ha, negli anni successivi, maturato una specifica esperienza diretta in tutti gli ambiti della produzione e della vendita del prodotto.
Il primo approccio è con la produzione e successivamente con l'informatizzazione delle procedure di lavorazione e di taglio. In prima persona – nel 1985 - si occupa della nascita del nuovo insediamento produttivo, sempre a Lesa.

In qualità di responsabile della produzione sviluppa e coordina la nascita di una seconda linea. Negli anni '90 approccia i mercati esteri attraverso un'analisi dettagliata e specifica per posizionare il marchio secondo nuove strategie e visioni lungimiranti, che avranno concrete conferme negli anni a venire.

Verso la fine degli anni '90 crea, all'interno dell'azienda, un segmento dedicato alla produzione di marchi terzi, che richiedevano espressamente la professionalità e l'esperienza dell'azienda di Lesa.

Con il ruolo di Consigliere Delegato mette in atto un'accelerazione sistematica nei settori marketing e comunicazione che hanno permesso a Herno di diventare un brand di riferimento per il capo spalla Made in Italy in tutto il mondo, unendo la passione per il prodotto moda con quella del tutto personale per l'arte contemporanea.

Nel 2007 Claudio Marenzi assume la carica di Amministratore Delegato e nel 2011 quella di Presidente di Herno Spa, dopo aver acquisito nel 2005 quella di Presidente di Classico Italia.

Da sempre sostenitore dell'idea di "sistema", per promuovere un "saper fare" unico al mondo come è quello delle PMI Made in Italy, nel luglio 2013 diventa Presidente di Sistema Moda Italia.

Al Luxury Summit del Sole 24 Ore focus sugli itinerari per la crescita

Dalle strategie di investimento per la crescita agli approfondimenti sui…

Il lusso dell'euro un po' piu' debole

C'è un'Italia che può sorridere, alla notizia dell'indebolimento…