Christof Innerhofer

Sciatore
Nazionale Italiana di Sci Alpino

La prima volta
A tre anni mio padre mi aiutò per la prima volta a stare in piedi con un paio di sci e ad affrontare le prime curve su un fazzoletto di pista davanti all´uscio di casa.
Dai quattro ai sei anni, insieme a mia sorella Sabrina, che ha un anno più di me, ho frequentato un corso di sci settimanale che si concludeva con una prova finale.
Il più piccolo
Erano gare di solito arrivavo nei primi tre, ma ero il più piccolo. Sul podio, quando vincevo gli altri due, stando sui gradini più bassi, erano qualche volta più alti di me. I miei genitori mi dicevano di non preoccuparmi, perchè ero nato con due mesi di anticipo. Avevo già fretta. Dopo tre giorni dalla nascita i medici dissero a mio padre e mia madre che avevo il 90% delle possibilità. di vivere, perche il rischio all` inizio era stato grande. Ero stato un mese incubatrice. Quindi facevo fatica a crescere. Rispetto ai miei amici ero uno dei più piccoli e dei più magri. Ma non mi preoccupavo, perche mi dicevo: un giorno diventerò comer loro.