Adolfo Guzzini

Presidente iGuzzini illuminazione S.p.A.
iGuzzini Illuminazione S.PA.

Nato a Recanati il 12 febbraio 1941, Adolfo Guzzini è l’uomo della luce come strumento di innovazione sociale, che grazie alla luce ha reso possibili operazioni di restauro percettivo su capolavori come l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci e che per primo ha sensibilizzato l’opinione pubblica sul fenomeno dell’inquinamento luminoso. Figlio di Mariano Guzzini, nel 1964 inizia a dirigere l’azienda di illuminazione d’arredo fondata quattro anni prima dai fratelli in un garage di Recanati. In breve tempo, la trasforma radicalmente, creando il settore dell’illuminotecnica in Italia e adoperandosi per la diffusione di una nuova cultura della luce e la formazione di nuovi professionisti capaci di progettare regie luminose. Con iGuzzini, imposta un’organizzazione internazionale che oggi porta la creatività, l’innovazione e il made in Italy in ogni parte del mondo, ottenendo riconoscimenti per il design e l’innovazione come il Compasso d’Oro e numerosi altri premi internazionali. Convinto promotore di un sistema imprese sinergico e collaborativo, si impegna personalmente nell’attività associativa, come cofondatore e presidente di AIFAI (poi Assoluce) e del Gruppo Arredo Urbano di Federlegno Arredo. Consigliere in Cosmit, ricopre incarichi a livello nazionale in Confindustria, nell’Associazione Italiana di Illuminotecnica, nell’Associazione per il disegno industriale, nell’Istituto Nazionale Architettura e nell’Istituto Adriano Olivetti. Con trent’anni di anticipo sulle linee guida internazionali dell’industria della luce, già negli anni 80 conduce iGuzzini a sviluppare il tema della luce biodinamica, attivando collaborazioni con l’università americana di Troy e il CNR. Nel 1998 promuove la costituzione dell’archivio storico delle imprese del Gruppo Guzzini, il primo archivio storico web in Italia, Bene di interesse storico. Attivo promotore del territorio, oltre a creare sinergia tra imprese, scuole e università, dal 2001 supporta l’Istituto Tecnico di Recanati, che ha portato da 350 a 800 iscritti. Attraverso la squadra di calcio Recanatese e la scuola tennis del circolo Francesco Guzzini, promuove un innovativo modello di sviluppo sociale attraverso lo sport dedicato ai giovani. Cavaliere del Lavoro e Laurea Honoris Causa in Economia Internazionale, è stato Presidente del Consiglio Nazionale del Design dal 2009 al 2011. Nel 2016 è stato insignito del Premio scientifico “Capo D’Orlando” sezione “Scienza ed Industria”. Attualmente, oltre alla presidenza di iGuzzini e Fimag, è Presidente INARCH (Istituto Nazionale Architettura) e Presidente onorario ISTAO.